Translate

Wednesday, August 20, 2008


Abbiamo perso un'altro maestro......Carlos Meglia se n'è andato.
Mike Weringo
Michael Turner
Carlos Meglia
L'implacabile legge del 3 non perdona....
Chi ama Humberto Ramos e non conosce Carlos Meglia, farebbe meglio a farsi una cultura.
Chi conosce Carlo Barberi e non conosce Carlos, farebbe meglio a vergognarsi.
Chi conosce Kaare Andrews, Skottie Young e Karl Kerschl ed altre migliaia di autori con uno stile pseudo-cartoon, e non conosce chi li ha ispirati, farebbe meglio a non parlare di fumetti.
Buon viaggio Maestro.

8 comments:

Anonymous said...

Io non lo conoscevo, mi hai fatto vergognare come un ladro...
Però grazie di avermelo fatto conoscere, è fantastico. Meglio tardi che mai.

Guido

Marco Z said...

Ciao Stefano,
sono venuto a vedere il tuo blog su consiglio di un amico comune (Marco Sabbatini) e ho appreso questa terribile notizia.
Meglia era uno dei miei autori preferiti...un GRANDE... il mondo del fumetto e dell'arte popolare da questo momento sarà più povero.
A adesso chi mi racconta più come va a finire Canari?

Diego! said...

Hey Stefano,
Agree with you, Carlos was the inspiration for a whole generation, he deserved much more.
I was taking clases with him until this sad new, and this destroyed us all, because, he was also one of the coolest guys i've met.
Maybe this is not the correct post, but I've seen your stuff on Avengers the initiative, and it rocks!
Cheers!

Anonymous said...

ecco fatto!!
e che potevi finì affà te???
COME STAI BELLO?????
Ho sentito x sbaglio irene e mi ha dato tuo link..mi piace quello che fai...spacchi tutto!!
vedemose chwe ce l'avremo du cose da raccontasse magari...
lucafavella@hotmail.com

P@olo said...

Speriamo solo che non ce ne sia un quarto...

Antares said...

RIP
GRANDISSIMO

Anonymous said...

sono cresciuta rubando dalla libreria di mia madre cybersix. e facendomelo sequestrare a scuola e poi sgattaiolando in aula professori per recuperarlo.

appena ho letto il post mi è sceso in picchiata un pezzo di mondo sulla schiena. E in questi giorni, riaperti gli scatoloni ho ritrovato proprio i suoi fumetti.

qualcuno ha detto che il mondo del fumetto è più povero adesso.

è vero.

A.

Anonymous said...

Dimenticavo prima..
e' anche per cybersix che mi sono definitivamente innamorata di Ballard. Nel numero nove, lei nei vicoli, prima di succhiare la sostanza dalla creatura di von reichter:

Credo nel potere che ha l’immaginazione di plasmare il mondo, di liberare la verità dentro di noi, di cacciare la notte, di trascendere la morte, di incantare le autostrade, di propiziarci gli uccelli, di assicurarsi la fiducia dei folli.

Credo nelle mie ossessioni, nella bellezza degli scontri d’auto, nella pace delle foreste sommerse, negli orgasmi delle spiagge deserte, nell’eleganza dei cimiteri di automobili, nel mistero dei parcheggi multipiano, nella poesia degli hotel abbandonati.

Credo nella bellezza di tutte le donne, nella perfidia della loro immaginazione che mi sfiora il cuore; nell’unione dei loro corpi disillusi con le illusorie sbarre cromate dei banconi dei supermarket; nella loro calda tolleranza per le mie perversioni.

Credo nella morte del domani, nell’esaurirsi del tempo, nella nostra ricerca di un tempo nuovo, nei sorrisi di cameriere di autostrada e negli occhi stanchi dei controllori di volo in aeroporti fuori stagione.


Scusami io arrivo tardi quindi la finisco qui. Arrivo tardi perchè non lo sapevo. Perchè io arrivo sempre tardi.

Ciao. A.